Pagine

domenica 26 ottobre 2014

707 Restaurant & Club - Castel Maggiore (BO)

TUTTE LE DOMENICHE...

L'APERITIVISSIMO del 707 
APERITIF COOKING SHOW

opening ore 19 / solo vinile by Dado Dj
/ sax live by Gabriele Bolognesi 
ore 21.30 / pop latino 
ore 22.00 / salsa con Bilal El Yuma, Paolina & Teo D'oro

Buffet incluso consumazione 12€ fino alle 21.30
Ingresso dopo le 21.30: 7€

PRENOTANDO AL 3284139088 AVRETE INCLUSO NEI 12€ ANCHE IL MIO TAVOLO DA BALOTTA PER MANGIARE COMODAMENTE SEDUTI E FARE BALOTTA TUTTI INSIEME!

INFO E PRENOTAZIONI: 3284139088 - 3470800054 ZANLO EVENTI.




STUDIOLO - The Best of Italian Youth - Dal 26 ottobre al 30 novembre 2014 - San Marino

STUDIOLO
The Best of Italian Youth
a cura di Maria Chiara Valacchi


Pierluigi Antonucci
Marco Basta
Giulio Frigo
Gaia Fugazza
Michele Tocca
Alessia Xausa

Opening: sabato 25 ottobre ore 18:30
Dal 26 ottobre al 30 novembre 2014


Museo San Francesco, Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea
Via Basilicus, San Marino
25 ottobre – 30 novembre 2014

La Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea della Repubblica di San Marino è lieta di annunciare l’apertura della mostra STUDIOLO, The Best of Italian Youth group-show a cura di Maria Chiara Valacchi, in mostra dal 25 ottobre 2014 al 30 novembre 2014.

Ideata e supportata in collaborazione con Spazio Cabinet di Milano, la mostra STUDIOLO, The Best of Italian Youthcoinvolge sei artisti italiani, tutti nati dopo gli anni '80, che hanno scelto la pittura, e le sue possibili alterazioni, come linguaggio privilegiato della loro ricerca.

Una generazione di artisti cresciuta, in Italia, all'ombra di una forte ansia culturale più attenta alla celebrazione di sole pratiche concettuali e più concentrata, sovente, alla registrazione di processi di “allineamento”.

STUDIOLO, The Best of Italian Youth raggruppa una ristretta selezione di giovani eccellenze che, in una costante messa in discussione della stessa pratica artistica, hanno metabolizzato e ridefinito individualmente la tradizione pittorica del passato e le recenti esperienze internazionali.

In dialogo opere dalle nature dissonanti, eseguite in luoghi e spazi differenti, che raccontano del rapporto tra l’esperienza soggettiva e la pittura e il costante bisogno della ricerca di un equilibrio.

Un percorso di opere inedite che spaziano da una rinnovata urgenza per la rappresentazione, alla manipolazione di forme e appendici installative, fino a meditazioni di carattere intimo e sociale.

Pierluigi Antonucci, Marco Basta, Giulio Frigo, Gaia Fugazza, Michele Tocca e Alessia Xausa rappresentano una precisa selezione generazionale che sente della pittura il peso, la sostanza della materia e il tumulto che arriva da un luogo così lontano.

Luogo:
Museo San Francesco, Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea
Via Basilicus, San Marino
Orari di apertura:
Lunedì - Domenica, ore 9:00 - 17:00, dal 26 Ottobre 2014 al 30 Novembre 2014
Info e Contatti:
Museo San Francesco, Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea
tel. 0549.885414 - ufficiostampa.galleria@pa.sm
Organizzazione:
Spazio Cabinet, Milano - www.spaziocabinet.com

Appuntamenti per la stampa e gli addetti ai lavori - Torneranno i prati - un film di ERMANNO OLMI

3x2 def 23-09 modifica billing_Layout 1 

un film di ERMANNO OLMI

con
 Claudio SANTAMARIA . Alessandro SPERDUTI . Francesco FORMICHETTI . Andrea DI MARIA . Camillo GRASSI . Niccolò SENNI . Domenico BENETTI . Andrea BENETTI


sceneggiatura ERMANNO OLMI


una produzione CINEMAUNDICI  IPOTESI CINEMA con RAI CINEMA


in associazione con BANCA POPOLARE di VICENZA ai sensi delle norme sul tax credit RENATO RAGOSTA TEAM HOLDING s.r.l. ai sensi delle norme sul tax credit  NONINO DISTILLATORI ai sensi delle norme sul tax credit  in collaborazione conEDISON Spa  (il film è stato realizzato applicando il protocollo EDISON GREEN MOVIE)
con il sostegno della REGIONE VENETO Fondo regionale per il cinema e l’audiovisivo | VICENZA FILM COMMISSION
film riconosciuto di Interesse Culturale con contributo del MINISTERO deBENI e delle ATTIVITÀ CULTURALI e del TURISMO - DIREZIONE GENERALE per il CINEMA
con il sostegno della PRESIDENZA del CONSIGLIO dei MINISTRI Struttura di missione per gli anniversari di interesse nazionale

ROMA . lunedì 3 novembre 2014CINEMA QUATTRO FONTANE Via delle Quattro Fontane 23
ore 10.30 proiezione per la stampa (durata film 80')
ore 11.30 photocall (presenti Ermanno Olmi e il cast) presso DOMUS TALENTI Via delle Quattro Fontane 113ore 12.00 circa conferenza stampa CINEMA QUATTRO FONTANE
sarà presente il regista ERMANNO OLMI, il cast e i produttori, modera Enrico Magrelli


al termine della conferenza presso il CINEMA QUATTRO FONTANE
interviste GRUPPO RADIO NAZIONALI

ore 14.00 interviste TG NAZIONALI con ERMANNO OLMI, CLAUDIO SANTAMARIA, ALESSANDRO SPERDUTI
presso la DOMUS TALENTI Via delle Quattro Fontane 113(ci saranno 2 set preallestiti con operatore 1° set: Olmi | 2° set: Santamaria, Sperduti) 


MILANO . lunedì 3 novembre 2014
ANTEO SPAZIOCINEMA Via Milazzo 9
ore 10.30 solo proiezione per la stampa (durata film 80')
riferimento Milano: STUDIO SOTTOCORNO 02 29419283


il film uscirà nelle sale giovedì 6 novembre distribuito da 01 DISTRIBUTION

Stagione Teatro Calcara 2014-15 - Valsamoggia (loc. Calcara di Crespellano) - BO


Stagione Teatro Calcara 2014-15
Via Garibaldi, 56- Valsamoggia (loc. Calcara di Crespellano) - BO
Direzione artistica Teatro delle Temperie
Ottobre 2014 – Aprile 2015
Grandi artisti del teatro d’autore e giovani talenti si alternano
sul palcoscenico del Teatro Calcara
Venerdì 24 ottobre (ore 21.00) si apre la nuova stagione 2014-2015 del Teatro Calcara (via Garibaldi, 56 Valsamoggia - loc. Calcara di Crespellano), fucina creativa del comune della Valsamoggia, giunta alla sua nona edizione, con la direzione artistca del Teatro delle Temperie. Una stagione teatrale che abbraccia diversi comuni, tanto che il valore sovracomunale della stagione teatrale è confermata da un constante allargamento del bacino di utenza che spazia da Bologna a Modena e trova riscontro nel sostegno e patrocinio della Regione Emilia Romagna, e della Provincia di Bologna, dal sostegno degli ex-Comuni di Crespellano, Bazzano, Monteveglio, Castello di Serravalle, Savigno (ora unitisi nel nuovo comune di Valsamoggia) e del comune di Anzola dell’Emilia.
La compagnia del Teatro delle Temperie, che gestisce lo spazio teatrale, ex casa del popolo, dalla sua riapertura nel 2006, prosegue con l’intento che il Teatro Calcara rimanga ancora oggi una sorta di “casa per il popolo”, un luogo di incontro tra persone e generazioni, fra innovazioni, tradizioni, linguaggi, esperienze e sensibilità diverse, un luogo in cui condividere stimoli, emozioni, opinioni e culture, in cui ci si possa divertire, ma anche fermarsi un momento a pensare, un luogo vivo grazie alla partecipazione di quante più persone possibile, uno spazio di divertimento, scambio, creazione. il Teatro per noi è un artigianato che si fa arte, così il teatro nelle parole del direttore artistico Andrea Lupo, per noi il Teatro è artigianato in perpetua tensione verso l’arte. Un artigianato molto complesso che richiede grandi conoscenze tecniche ed anni di esperienza. Un artigianato che ha bisogno di studio costante e di pratica quotidiana. Un artigianato che lavora e modella e scolpisce e dipinge e intaglia, non il legno, non la pietra, non la tela, ma le persone (i teatranti e il pubblico stesso). Il Teatro è ricerca, è costante indagine sociale, è continuo lavoro su di se, sul proprio corpo e sulla propria capacità emotiva ed espressiva.

Ricca e preziosa la stagione teatrale con 22 spettacoli in cartellone, suddivisi in spettacoli dedicati al Teatro Contemporaneo, al Teatro Ragazzi e al Teatro Dialettale.
VIVO DAL VIVO è la sezione dedicata al teatro contemporaneo, grandi artisti del teatro d’autore e giovani talenti si alternano, da ottobre ad aprile, sul palcoscenico del Teatro Calcara. Laura Curino, César Brie, Maria Cassi, Alessandro Benvenuti, Marta Cuscunnà, Arianna Scommegna, Crescenza Guarnieri sono solo alcuni dei nomi in programma in questa edizione.
Apre la stagione (24 ottobre) la vulcanica Maria Cassi con Obladì Obladà una vita, una carriera raccontata in uno spettacolo. Unica occasione per il pubblico bolognese per poter vedere sul palcoscenico Maria Cassi, paragonata dalla stampa internazionale a Charlie Chaplin, Jerry Lewis e Jacques Tati. La sorprendente artista racconta il meglio del suo repertorio, nello scintillante show del suo nuovo lavoro. Maria Cassi, sola in scena, indossa e dismette i suoi personaggi con incredibile abilità. Maschere, caratteri fiorentini degni di Augusto Novelli o di Spadaro, si intrecciano alla grande cultura francese e al teatro alto di Peter Brook, al pubblico non resta che seguirla, divertendosi ed emozionandosi dall’inizio alla fine. Si prosegue, venerdì 7 novembre (ore 21.00), con lo spettacolo Come una perla, del Teatro dell’Argine, drammaturgia e regia di Nicola Bonazzi e Lea Cirianni. Lo spettacolo, che nasce come un esito finale di un laboratorio con lavoratrici e lavoratori dell’azienda La Perla, ha preso forma dalla voce, dai ricordi e dalle vite dei dipendenti dell’azienda elaborati e ricomposti in un flusso di coscienza corale, con immagini e flash back sui momenti salienti di una storia esemplare dell’industria bolognese. I cui attori sono, appunto, gli stessi oggetti della rappresentazione. «Volevamo affrontare il tema della crisi e i sindacati ci hanno suggerito, come simbolo di speranza, di raccontare la storia della Perla — racconta Nicola Bonazzi, così abbiamo cominciato i laboratori con i dipendenti, che sono quasi tutti principianti e si sono buttati in questa avventura con entusiasmo e una gran voglia di raccontarsi. Si sono messi in gioco contribuendo alla scrittura del testo, perché il copione è al 90% formato da quello che ci hanno detto loro».
Venerdì 21 novembre (ore 21.00) è in scena Marta Cuscunà, considerata un astro nascente del teatro italiano, con È bello vivere liberi, spettacolo vincitore del Premio Scenario per Ustica 2009 e diventato in pochi anni un vero è proprio cult del teatro di narrazione. Il lavoro scritto, interpretato e diretto dalla stessa Cuscunà, ispirato alla biografia di Ondina Peteani, prima staffetta partigiana d'Italia, deportata ad Auschwitz. Uno spettacolo per riscoprire l’atmosfera vitale e vertiginosa della lotta partigiana, di quel periodo della nostra storia in cui tutto sembrava possibile. Venerdì 5 dicembre (ore 21.00) la stagione prosegue a pieno ritmo con lo spettacolo VILLAN PEOPLE -la solita malastoria, un affondo nel lato oscuro del Veneto, scritto da Andrea Pennacchi, che ne è anche l’interprete assieme a Manuela Massimi e Michele Modesto Casarin. Pianura Padana Veneta, corrono gli anni settanta e nelle luci e ombre di quegl' anni si aggirano scampoli di umanità feroce, invidiosa, affamata anche quando è sazia.I nostri protagonisti vengono dalla cronaca nera quotidiana, ma non sono mostri, le storie che ci raccontano sono terribilmente semplici, anche se non banali. I nostri eroi parlano una lingua mista, una koinè di dialetto veneto e inglese scolastico da canzoni pop. Venerdì 19 dicembre (ore 21.00) è il mondo del calcio il protagonista con lo spettacolo Mundial 82 la pugna e la pipa, scritto e diretto da Alessandro Pilloni, che ne è anche l’interprete assieme ad Andrea Santonastaso. Pilloni e Santonastaso ripercorrono tra il comico e l’incredibile l’avventura azzurra dei Campionati Mondiali di Calcio dell’82 in Spagna, che portarono Enzo Bearzot e i suoi giocatori sul tetto del mondo, dopo che l’opinione pubblica li aveva criticati e derisi per tutta la prima fase del mondiale. Una storia tipicamente italiana che ha segnato un’intera generazione e che ancora oggi fa da spartiacque tra coloro che quel mondiale l’hanno vissuto e quelli che ancora non c’erano. Venerdì 16 gennaio (ore 21.00), è sul palcoscenico Alessandro Benevenuti, uno degli artisti più amati dal pubblico, in scena con Un Comico Fatto Di Sangue, Scritto, dietto e interpretato da Alessandro Benvenuti con la collaborazione drammaturgica di Chiara Grazzini. Una commedia in cinque atti rapidi ed incisivi dove nessuna parola è messa lì per caso. Una drammaturgia sorprendente nella sua semplicità. Dal 2000 al 2015, passando attraverso cinque momenti chiave o testimonianze, l'autore narra il progressivo degenerare dei rapporti di una famiglia composta da un marito, una moglie, due figlie e qualche animale... di troppo. E più i fatti, via via che il tempo passa, si fanno seriamente preoccupanti, e più, nel raccontarli, diventano, per chi li ascolta, divertenti. Venerdì 23 gennaio (ore 21.00) il palco del Teatro di Calcara ospita La Molli-Divertimento Alle Spalle Di Joyce, uno spettacolo divenuto un vero e proprio classico del teatro di narrazione, in scena una strepitosa Arianna Scommegna (premio Hystrio all’interpretazione 2011) diretta da Gabriele Vacis. Il monologo di Molly Bloom che conclude l’Ulisse di Joyce dal quale Gabriele Vacis e Arianna Scommegna prendono le mosse, del quale colgono le suggestioni e con il quale continuano a dialogare per tutto lo spettacolo, calando il personaggio in una quotidianità dalle sonorità milanesi e traslando il testo in una trama di riferimenti culturali, storie e canzoni, che hanno il sapore del nostro tempo. Arianna Scommegna è sola sul palcoscenico, l’attrice, in bilico tra il romanzo e la vita, ripercorre la propria esistenza, le note dolenti si stemperano sempre nell’ironia e in una levità che tutto salva. Venerdì 6 febbraio (ore 21.00) è in scena lo spettacolo Orfeo ed Euridice, vincitore del Premio INBOX 2014, il mito interpretato da César Brie, autore del testo e regista, con Giacomo Ferraù e Giulia Viana, due giovani interpreti di grande talento. Orfeo con la sola forza del suo canto prova a strappare la sposa Euridice dal regno dei morti. La forza e la poesia del mito si intrecciano in questo lavoro con due temi controversi: l'accanimento terapeutico e l'eutanasia. Senza offrire risposte, lo spettacolo interroga lo spettatore sulla forza e la grandezza del sentimento d'amore. Venerdì 13 febbraio (ore 21.00) è la volta di un grande classico La Mandragola di Niccolò Machiavelli, rivisitato da Jurij Ferrini, che ne è anche interprete assieme a Luca Cicolella, Matteo Alì, Michele Schiano di Cola, Angelo Maria Tronca, Alessandra Frabetti e Cecilia Zingaro. Mandragola non è solo una perfetta macchina comica ma anche una meravigliosa allegoria sulla “corruzione della logica politica”, allegoria che scambia i vizi della vita pubblica con quelli della vita privata. Venerdì 6 marzo (ore 21.00) Laura Curino, una delle nostre più grandi attrici del teatro d’autore, è la protagonista di Scintille, scritto e diretto da Laura Sicignano, produzione del Teatro Cargo. New York, 25 marzo 1911: manca un quarto d’ora alla chiusura della fabbrica T.W.C., produttrice di camicette. Sono al lavoro 600 persone, per lo più giovani immigrate italiane o dall’Europa dell’Est, sfruttate e sottopagate. Una scintilla. In un attimo prende fuoco il grattacielo che ospita la fabbrica. In 18 minuti 146 vittime, quasi tutte ragazze. I proprietari della fabbrica verranno assolti, nonostante non fossero in atto le più elementari misure di sicurezza. Ma la scintilla della protesta si è sprigionata. Questa vicenda diventerà uno dei precedenti storici per la Festa della Donna. Molti altri episodi hanno concorso a dar vita all’8 marzo, ma non c' è episodio nella storia delle donne più adatto a segnare un punto di svolta. Venerdì 27 marzo (ore 21.00) Crescenza Guarnieri è l’intensa interprete dello spettacolo Tutti i miei cari, di Francesca Zanni e la regia di Francesco Zecca. Tutti i miei cari è un testo di incredibile attualità, che attraverso la vita e le poesie di Anne Sexton, racconta il nostro mondo liquido, dove si sono persi i punti di riferimento e dove tutti noi siamo in attesa di qualcosa, anche se non sappiamo bene cos’è. Una donna in anticipo sui tempi, che da casalinga frustrata arrivò a vincere il Pulitzer. La forza interpretativa di Crescenza Guarnieri, che con questo testo torna al monologo, portando per mano gli spettatori dentro a un mondo che sembra lontano, ma che invece è proprio dietro l’angolo, a un passo da noi. Venerdì 10 aprile (ore 21.00) si conclude il ricco cartellone dedicato al Teatro Contemporaneo, con lo spettacolo musicale Rimbamband Show, scritto e diretto da Raffaello Tullio, che è anche in scena con Nicolò Pantaleo, Francesco Pagliarulo, Vittorio Bruno e Renato Ciardo. Cinque musicisti un po’ suonati, ma straordinari, che incantano, creano, illudono, emozionano, provocano. Si ascolta come fosse un concerto e si guarda come fosse un varietà.
RESTIAMO BAMBINI è la sezione dedicato ai più piccoli. Si inizia domenica 26 ottobre (ore 17.00) con la compagnia Ifratelli caproni che porta sul palcoscenico un grande classico della letteratura per bambini I vestiti nuovi dell’imperatore; sabato 29 e domenica 30 novembre (ore 17.00) la Compagnia Teatro delle Temperie racconta le avventure tragicomiche di Nina la formichina che voleva volare; domenica 14 dicembre Pam! Parole a matita, ovvero cosa può succedere se un giorno ci si trova dentro il vocabolario; della Compagnia Luna e Gnac Teatro, domenica 11 gennaio (ore 17.00) Magic and Bubbles Show, un piccolo capolavoro della Compagnia Teatro Fantastico; sabato 21 e domenica 22 febbraio il Teatro delle Temperie porta in scena Nina e laltrocoso, dove la protagonista è sconvolta dall’arrivo di lartrocoso (ovvero il fratellino); domenica 22 marzo (ore 17.00) si conclude la rassegna per i bambini e i ragazzi lo spettacolo Controluce della Compagnia del Teatro dell’Argine.

Numerosi anche gli appuntamenti della rassegna Dialettale che si apre con Mo che fadiga erediter della Compagnia dialettale Bruno Lanzarini (venerdì 28 novembre 2014 ore 21), a seguire Nov stmen e un poc della compagnia I Cumediant Bulgnis (venerdì 12 dicembre 2014 ore 21). La compagnia Teatro del Reno è in scena con Un marè per set don (venerdì 27 febbaio ore 21.00) e si conclude con A voi 'na camumella della Compagnia As fa quall ch'as pol (venerdì 20 marzo ore 21).

La Compagnia Teatro delle Temperie opera seguendo tre direttrici principali: la produzione di spettacoli; la promozione organizzazione di rassegne ed eventi culturali; la didattica teatrale. Teatro delle Temperie è costantemente impegnata in produzioni teatrali con una predilezione per la nuova drammaturgia, e un grande riguardo per le tematiche di rilevanza sociale e civile. La compagnia si impegna contemporaneamente sia nella produzione di spettacoli di prosa, che di teatro ragazzi. Dal 2006 la compagnia Teatro delle Temperie gestisce in convenzione con l’Amministrazione Comunale di Valsamoggia il Teatro Calcara. La direzione artistica è a cura dei soci fondatori Andrea Lupo e Margherita Zanardi, che grazie ai valori e alla passione che hanno profuso nella compagnia ne hanno determinato la crescita, lo sviluppo e il radicamento sul territorio. La compagnia con il proprio programma di ospitalità intende proporre spettacoli di alto profilo qualitativo e un’offerta culturale differenziata al fine di accogliere le diverse necessità culturali della comunità e stimolare la curiosità e l’attenzione verso linguaggi teatrali contemporanei. La compagnia investe, inoltre, assiduo impegno nel settore della didattica teatrale e gli esiti finali dei laboratori vengono rappresentati all’interno del Festival regionale della formazione teatrale “per gioco e per amore”. Alla base di ogni scelta produttiva ed organizzativa della compagnia ci sono, nel rispetto della personale poetica teatrale e ricerca espressiva, i reali bisogni culturali del territorio, valorizzando il teatro non solo come fine ma anche come mezzo prezioso ed efficace per far crescere una comunità nel rispetto delle diversità di cui è composta. Lo sviluppo che Teatro delle Temperie ha vissuto in questi ultimi anni, ha determinato l’insorgere di nuove esigenze accompagnate da un notevole accrescimento di stimoli e impulsi creativi. Per soddisfare questo patrimonio di nuove idee e nuovi bisogni, ogni anno il team organizzativo della compagnia si dedica a generare e curare diversi nuovi progetti, ritenendo che la progettazione sia una fase fondamentale per l’attività culturale; non solo come strumento di fundraising e di riflessione sulla propria identità, ma sopratutto come ponte verso nuove opportunità di crescita. Da queste esigenze sono nati progetti significativi come Launching pad (vincitore del bando di funder35 promosso da una cordata di 10 fondazioni bancarie coordinate da Fondazione Cariplo) e TeatrinRete.

Per Info stagione teatrale 348/8738818
Biglietti: Vivo dal Vivo intero 12,00 euro ridotto 10.00
Restiamo bambini intero 6,00 ridotto 5,00
Rassegna dialettale intero 12,00 euro ridotto 10.00
(ridotti: under 21 e soci Coop Adriatica)

venerdì 17 ottobre 2014

Eventi Spazio Performativo AGORA' - 18-19 Ottobre 2014

In questa epoca in cui vengono effettuati drastici tagli alla cultura, noi cerchiamo di contribuire alla sua sopravvivenza offrendo a Ladispoli un corposo cartellone di Spettacoli di Teatro, Danza e Musica. Non perdetevi e non fate perdere ai vostri figli le intense emozioni che solo lo spettacolo dal vivo puo' regalare, soprattutto in questo particolare momento storico dove veniamo tempestati di informazioni e le nuove tecnologie ci isolano e ci allontanano da noi stessi e dagli altri. L'incontro diretto con le energie degli artisti (attori, cantanti, musicisti e danzatori) e con quello che ci raccontano ha la bellissima capacità di rimetter ci in contatto con noi stessi, di  farci sentire vivi e partecipi, di far vibrare il nostro corpo e la nostra anima, nutrendo ed aprendo le nostre menti!


Spazio Performativo AGORA' c/o A.C.S.D. Profession Dance
Polo di Formazione Danza & Arti Performative - Assenza di barriere architettoniche
Via Nevada, 5 “ 00055 Ladispoli (RM)
Tel./Fax 06 9912500  - cell 347 5938218

Nella Bott...iglia Grande c'è il Vino Buono...Giovedì 30 Ottobre 2014, alle 20:30

Giro di Vite
Giro di Vite - Newsletter - Ottobre 2014
Nella Bott...iglia Grande c'è il Vino Buono...
"E' forte la convinzione che i propri vini raccontino tutti i sacrifici fatti per regalare naturalezza, grande personalità, identità di territorio, e soprattutto assoluta qualità del prodotto finale."

Stappiamo insieme le Magnum dell'azienda Maria Pia Castelli

Giovedì 30 Ottobre 2014, alle 20:30

  • Stella Flora 2010
    Blend di Pecorino, Passerina, Trebbiano e Malvsia di Candia
  • Stella Flora 2005
    Blend di Pecorino, Passerina, Trebbiano e Malvsia di Candia
  • Sant'Isidoro 2012
    Vino rosato da salasso di Sangiovese e Montepulciano
  • Erasmo Castelli 2007
    Montepulciano in Purezza
  • Erasmo Castelli 2005
    Montepulciano in Purezza
I Vini degustati saranno abbinati a sfiziosità create appositamente per esaltare al meglio le proprietà di ogni singolo assaggio.
Panino ai Frutti Rossi e Ciauscolo, Pecorino di Fossa delle Marche, Cinghiale Affumicato, Fonduta di Pecorino e Zucca all'Olio di Liquirizia.
La degustazione si chiuderà con un Risotto al Cervo abbinato al Montepulciano Erasmo Castelli 2005.

Data la natura della serata è necessaria la prenotazione.
Inizio della degustazione ore 20:30.
Costo della serata € 27,00 a persona.
Vi Aspettiamo!
Elisa e Federico

Per informazioni e prenotazioni potete contattarci allo 051.35.46.171oppure tramite mail info@enotecagirodivite.it
GIRO di VITE - Via delle Fonti, 45/B, Bologna

martedì 14 ottobre 2014

Skipass Modena Fiere dal 30 ottobre al 2 novembre 2014

Skipass
 
date
dal 30 ottobre
al 2 novembre
Skipass è alle porte: ti aspettiamo a ModenaFiere, dalle 9,30 alle 19,30
biglietti
ticket
online
Risparmi e non fai la fila: acquista online il tuo biglietto per Skipass
programma
il programma
 
4 giorni di neve
nel cuore
dell'Emilia Romagna
 
img-270-170
 
Da Modena parte il viaggio alla scoperta delle novità della stagione invernale 2014/2015.
A presentarsi c'è tanta Italia, ma anche i più importanti comprensori internazionali
 
img-270-170
 
Grazie ai suoi 25 mila metri quadrati di animazione e spettacolo, Skipass si conferma location ideale per soddisfare la prima voglia di neve, con tante attività gratuite e aperte al pubblico.
 
img-270-170
 
Spettacolari e imprevedibili, gli Urban Rail Contest continuano ad essere uno degli appuntamenti più attesi della manifestazione.
 
img-270-170
 
A Skipass i protagonisti sono i bambini, con tante attività interamente dedicate a loro.
 
divider image
Info: ModenaFiere srl
tel. +39 059 848380
web site facebook youtube twitter daily motion